bullo ti annullo LOCANDINA 201718

Foggia, al via il progetto @ttivi e sicuri

Venerdì 1 febbraio 2019, alle ore 10, presso la Sala Consiliare del Comune di Foggia, verrà presentata la nuova edizione del Progetto “@ttivi e sicuri” avente ad oggetto l’educazione alla legalità nelle scuole cittadine. L’iniziativa, promossa su impulso dell’Assessore alla Polizia Municipale e Sicurezza Dott. Claudio Amorese,  è stata realizzata dalla Polizia Locale di Foggia, con la preziosa collaborazione di Città Educativa, del Servizio Pubblica Istruzione del Comune di Foggia. Il progetto, che, come lo scorso Anno Scolastico, ha fatto registrare l’adesione di tutti gli Istituti Scolastici primari e secondari di primo grado della Città di Foggia, si articola in due partizioni, interamente ideate dal Commissario Superiore Paolo Frattulino e dal Sovrintendente Capo Severina Cavalli. La prima, indirizzata alla scuola primaria, avente ad oggetto la cultura del rispetto delle regole della circolazione stradale, è denominata “SICURA-MENTE INSIEME”.  La seconda dal titolo “Bullo ti annullo” è rivolta alle scuole secondarie di primo grado e si propone di trattare con metodologie innovative il fenomeno del bullismo e del “cyber bullismo”.

Gli incontri didattici con studenti e docenti verranno tenuti da personale della Polizia Locale di Foggia. L’ente si è avvalso della collaborazione dell’Associazione “L’Amico Enrico”, impegnata nel sostegno psicologico degli adolescenti e compagnie teatrali per l’approfondimento delle delicate tematiche trattate.

Domenico Santarella al Libro Possibile Caffè

Domenico Santarella racconta Domenico Modugno

Omaggio di Domenico Santarella al grande Domenico Modugno nella città natale del cantautore: Polignano a Mare. 

Venerdì 1 febbraio, alle 18.30,il giovane attore pugliese presenta “C’era una volta Mimì” al Libro Possibile Caffè. Interviene Giuseppe Delre. Lo spettacolo teatrale andrà in scena alle 21, al vicino Vignola, nell’ambito della stagione di prosa 2019, organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese.

Nato a Corato, nel 1994, Domenico Santarellanutre sin da piccolo una forte passione per la recitazione. Diplomato all’Accademia d’arte drammatica Cassiopea di Roma, ha girato importanti teatri d’Italia con celebri musical come “The Lion King”, “Notre Dame de Paris’’, “The blues brothers”, “Sogno di una notte di mezza estate”. Ha calcato lo storico palco del Petruzzelli di Bari con “Santo Genet”. 

In “C’era una volta Mimì”, mostra le sue doti poliedriche di regista, attore, cantante e chitarrista. Lo spettacolo ripercorre, in musica e racconti, la storia di Domenico Modugno, amato cantautore d’origini polignanesi. Un viaggio che parte dagli esordi, dalle canzoni in dialetto salentino dedicate a colori e profumi della propria terra, fino ad arrivare al successo mondiale. Spazio anche a monologhi e note di illustri artisti incontrati nel corso della sua vita: Eduardo De Filippo, Totò, Renato Carosone, Nino Manfredi, Fred Buscaglione, Aurelio Fierro, De Andrè, Gigi Proietti. 

Prima dell’emozionante rappresentazione teatrale al Vignola, appuntamento al Libro Possibile, alle 18.30, per un caffè con l’attore! Ingresso libero. 

salaemiliano

Sala: ritrovati resti di un aereo.

La polizia: “Rinvenuti due sedili compatibili con quelli del velivolo sparito”

Nuovi sviluppi sulla scomparsa dell’aereo con a bordo Emiliano Sala. Secondo quanto riporta la struttura investigativa del Dipartimento dei Trasporti britannico, su una spiaggia francese nei pressi di Surainvillesono stati rinvenuti alcuni resti di un aereo compatibili col Piper PA-46 Malibu su cui il calciatore viaggiava da Nantes a Cardiff. Appresa la notizia, le autorità hanno subito disposto l’avvio di ricerche sul fondale marino nel tratto di mare interessato.

Avvisato dalle autorità investigative francesi, l’AAIB ha immediatamente avviato le procedure per concentrare le ricerche nei pressi della penisola Cotentin. Nel dettaglio sulla spiaggia francese sono stati rinvenuti due seggiolini che potrebbero appartenere al velivolo scomparso il 21 gennaio con a bordo Sala. “Da un esame preliminare abbiamo concluso che è probabile che i cuscini provengano dall’aereo scomparso”, hanno spiegato gli investigatori britannici.

A causa delle condizioni meteo, le ricerche nel tratto di mare interessato dovrebbero iniziare nel weekend. “Siamo consapevoli che nella zona è in corso anche una ricerca condotta privatamente, e stiamo lavorando a stretto contatto con le persone coinvolte per massimizzare la possibilità di localizzare eventuali rottami e garantire operazioni in sicurezza”, hanno aggiunto gli investigatori.

cioccorosa

La nuova frontiera del dolce: il cioccolato rosa

Ruby chocolate deve suo nome a fava di cacao naturalmente rosa.

Un’intensa delizia sensoriale, che sprigiona una tensione tra il gusto dei frutti di bosco e una sensuale morbidezza. Così viene descritta l’esperienza di gusto provocata dal cioccolato Ruby, conosciuto anche come ‘cioccolato del quarto tipo’ o ‘cioccolato rosa’, per via del suo colore che fa pensare a fragole o a lamponi, ma non contiene frutta. E ora è riconosciuto in tutto il mondo come food trend dominante per il 2019 dalle agenzie di ricerca, dai media e dagli esperti del settore.

Il cioccolato Ruby è stato realizzato e presentato a Shanghai nel 2017 da uno dei più grandi produttori mondiali di cacao, l’azienda svizzera Barry Callebaut, dopo oltre dieci anni di sviluppo. Dal suo lancio, la nuova varietà è stata introdotta in Asia, Europa, Medio Oriente e Sud Africa sia da multinazionali che da aziende artigianali tra cui Prestat, Baci Perugina, KitKat, Leonidas e Fazer. Questo nuovo tipo di cioccolato è realizzato con la fava di cacao Ruby, a cui deve il suo colore.

Questo quarto tipo di cioccolato è stato anche premiato per l’alto tasso di innovazione negli Stati Uniti e in Medio Oriente. All’ISM 2019, la più grande fiera mondiale di dolci e snack che si tiene fino al 30 gennaio a Colonia, in Germania, Barry Callebaut ha presentato il Ruby Chocolate e annunciato 11 nuove partnership con aziende che stanno lanciando prodotti propri a base di questo cioccolato.

L’arrivo di Ruby negli Stati Uniti è stato annunciato nel corso del Saturday Night Live, show di fama mondiale. In Australia, secondo la stazione radio locale Smooth FM, la rete è letteralmente “impazzita” quando Nigella Lawson ha presentato la novità a Masterchef. Chef e cioccolatieri mondiali considerano il cioccolato Ruby una delle più grandi scoperte nel mondo del cioccolato degli ultimi decenni, e Barry Callebaut è stato premiato come il “fornitore più innovativo” dalla NCA (National Confectioners Association) statunitense.

franbariemerg

Atterraggio da film per un volo Francoforte-Bari

Si squarcia in volo l’ala di un aereo.

Martedì 29 gennaio un aereo partito da Francoforte, e diretto a Bari, ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza a causa di un improvviso squarcio sull’ala del velivolo.

L’aereo era partito da poco dallo scalo tedesco, intorno alle ore 19. L’atterraggio a Bari era previsto per le 21, ma poco dopo il decollo il velivolo ha dovuto avviare le operazioni per l’atterraggio di emergenza, avvenuto per fortuna in maniera sicura e senza conseguenze per i passeggeri.

Questi ultimi hanno comunque vissuto minuti di autentico terrore.

“Dopo 40 minuti siamo tornati indietro per un atterraggio di emergenza – ha raccontato a Repubblica Monica che stava tornando a Bari col marito – ma ci siamo subito accorti che qualcosa non andava, perché l’aereo non prendeva quota e rimaneva sempre basso: vedevamo ancora le luci della città troppo vicine”.

“Ci hanno avvertiti che stavamo rientrando e che l’atterraggio sarebbe stato violento – prosegue – però per fortuna il pilota è stato bravissimo e ha evitato l’impatto turbolento”.

L’aereo, dopo l’atterraggio emergenza, è stato oggetto di approfonditi controlli da parte dei tecnici.

I passeggeri diretti a Bari, hanno dovuto aspettare alcune ore prima di ripartire verso la loro destinazione, dove ci sono arrivati solo in nottata.

chisafiore

Fiorentina travolge la Roma

Viola in semifinale con tripletta di Chiesa, doppietta di Simeone, poi Muriel e Benassi.

La Fiorentina travolge la Roma 7-1 e conquista la semifinale di Coppa Italia. La squadra viola affronterà la vincente dell’altro quarto tra Atalanta e Juventus. Partita a senso unico che si è indirizzata subito bene per i padroni di casa che già all’8′ erano avanti con Chiesa (autore di una tripletta). Doppietta anche per Simeone, entrato nella ripresa ,mentre gli ultimi due gol portano la firma di Muriel e Benassi. Di Kolarov la rete del momentaneo 2-1 giallorosso. Sul finire espulso Dzeko per proteste. In campo, dopo tre mesi si è visto anche De Rossi, in campo nell’ultimo quarto d’ora.

ilvolo-1

10 anni di Volo a Sanremo

“Vincere? Puntiamo soprattutto ad arrivare al cuore della gente”.

 Quando hanno cominciato, 10 anni fa, erano poco più che bambini, “oggi siamo cresciuti, di certo fisicamente, ma anche e soprattutto professionalmente”. I tre ragazzi de Il Volo, reduci dal concerto davanti al Papa e a un milione di persone alla Giornata Mondiale della Gioventù a Panama (“che emozione e che responsabilità”), sono rientrati in Italia per prepararsi al Festival di Sanremo (già vinto nel 2015 con Grande Amore), dove sono in gara con il brano “Musica che resta”, che porta anche la firma di Gianna Nannini, e per presentare il nuovo album “Musica”, in uscita il 22 febbraio (Sony Music). Il lavoro, oltre al brano sanremese, contiene altri due inediti e 8 cover, tra cui Arrivederci Roma, A chi mi dice, People, La Nave del Olvido, Lontano dagli occhi, Meravigliosa Creatura. “Torniamo a Sanremo, più maturi, per festeggiare i nostri primi 10 anni di carriera. Lì dove tutto è iniziato. Dieci anni intensi, che sono volati e che, da bambini prodigio a uomini, ci hanno unito sempre di più – raccontano Piero, Ignazio e Gianluca che scacciano così qualunque voce di possibili carriere soliste che a intervalli regolari torna a serpeggiare -. Vincere di nuovo all’Ariston? Puntiamo soprattutto ad arrivare al cuore della gente. E a divertirci con quello che da gioco è diventato un lavoro”. Al festival tornano con un brano che li rappresenta appieno, musica della tradizione con una spruzzata di modernità. “E’ il genere che ci rappresenta, che ci fa girare il mondo e che ci dà grosse soddisfazioni. Siamo coerenti con quello che abbiamo fatto finora e non sentiamo la necessità di cambiare”, spiegano i tre, non rinunciando però a ribadire le loro specificità. “Siamo tre interpreti con gusti, passioni e personalità diverse e nell’album nuovo si sentono: ci sono i brani più da crooner di Gianluca, quelli più pop di Ignazio e i classici più vicini all’opera di Piero. E’ l’album da far ascoltare a chi non ci conosce, a chi si domanda chi siamo. Il trucco, se così vogliamo chiamarlo, è rinnovarsi grazie agli arrangiamenti (questa volta affidati a Michele Canova, ndr)”. Le cover, dicono, rispecchiano i loro gusti e quelli del pubblico, sopratutto in America e in Oriente. Oltre alla firma in Musica che resta, Gianna Nannini è presente nell’album anche con la cover di Meravigliosa Creatura. “Il tocco rock nel brano di Sanremo, dove ha messo la sua zampata esplosiva, e il tocco classico nell’altro. Lei è una grande e siamo felici della sua collaborazione”. Da maggio, e per un intero anno, per la festa dei 10 anni, saranno protagonisti di live in tutto il mondo, a partire dal Giappone. Da fine maggio Il Volo sarà in Italia con un tour – previste anche due date a Matera, capitale europea della cultura 2019 – che culminerà con uno show all’Arena di Verona a settembre. 

piatek.milan.calcia.ospina.napoli.para.koulibaly.scivolata.2018.19.750x450

Coppa Italia: Milan Napoli 2-0

Bomber rossonero: “Mi aspettavo notte così ed è solo inizio. Ero pronto e ho fatto due gol, vediamo se è nata una stella”.

Il Milan aspettava i suoi gol e Piatek non ha tradito le attese. Ne ha segnati due nella prima partita da titolare a San Siro, stendendo il Napoli e trascinando i rossoneri oltre i quarti di coppa Italia. Due colpi di piatto destro, uno secco e uno a giro (11′ e 27′), che portano a 21 i centri nei primi sei mesi italiani e fanno ben sperare Gattuso anche in vista della trasferta di domenica con la Roma, in attesa di sapere giovedì chi fra Inter e Lazio sarà l’avversario in semifinale. Come sabato, la partita inizia con i cori anti napoletani dalla Curva Sud per cui il Milan è stato appena punito con 15mila euro di ammenda. In campo la storia è diversa rispetto all’equilibrato 0-0 di campionato: il Milan merita questo 2-0, anche perché gli azzurri di Ancelotti impiegano un’ora a entrare in gara, commettendo troppi errori in attacco e difesa.

Entrambe le squadre partono con cinque novità fra i titolari. Nel Napoli torna titolare Allan, ma le distrazioni del mercato non sono smaltite dal brasiliano che perde quasi tutti i duelli, e all’intervallo viene sostituito da Ounas. Gattuso cambia terzini e attaccanti esterni, le seconde linee non deludono e il gioco è fluido grazie a Bakayoko e Paquetà. Piatek stravince il derby polacco con Milik, un fantasma nell’attacco del Napoli, poco servito da un centrocampo che verticalizza quasi mai. San Siro quest’anno è tabù per la squadra di Ancelotti, pericolosa quasi esclusivamente con le giocate di Insigne, che manda positivi al ct della Nazionale Mancini (in tribuna) almeno quanto Romagnoli, autorevole nel guidare la difesa rossonera, imbattuta per la terza partita di fila.

Piatek, mi aspettavo notte così ed è solo inizio  – ”Mi aspettavo una notte così, l’avevo detto che ero pronto e oggi ho fatto doppietta. Ed è solo l’inizio”. Lo dice, ai microfoni di Milan Tv, Krzysztof Piatek, autore dei due gol decisivi con cui il Milan ha battuto il Napoli e si è qualificato alle semifinali di Coppa Italia. ”Entrambi i gol – aggiunge il centravanti polacco – sono stati bellissimi, anche se sono stati diversi tra loro. Oggi è andata bene, ma io ho già la testa per la gara contro la Roma. Speriamo di vincere domenica, abbiamo tutto per farlo”. Piatek definisce ”grandiosa” l’atmosfera di San Siro, parla del derby tra connazionali con Milik con un sorriso (”gli ho parlato prima della partita e questa volta ho vinto io”) e resta con i piedi ben saldi per terra: ”E’ nata una stella? Vedremo. Io voglio solo fare gol e lo ripeto, sto bene e sono nato pronto”.

BOMBA EURONICS FOGGIA

Foggia: bomba contro negozio

Dall’inizio dell’anno sette attentati a esercizi commerciali.

Un ordigno rudimentale è stato fatto esplodere nella notte davanti ad un negozio di elettrodomestici alla periferia di Foggia: si tratta del terzo atto intimidatorio in una settimana, il settimo dall’inizio dell’anno ai danni di attività commerciali. La deflagrazione ha sventrato la saracinesca in ferro e danneggiato l’insegna luminosa, mentre non ci sono stati danni agli arredi interni.
    L’esplosione è avvenuta alle 2.30 e gli investigatori hanno già acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza.