e480d03e07bfbc9760768333b0755fa5

Sanremo 2019: tra polemiche, attacchi e severe critiche

Un podio di giovani, vince Mahmood. Il vincitore non rispecchia il televoto da casa. Vittoria criticata.

Si è appena conclusa l’edizione 2019 di Sanremo, il festival della canzone italiana, che ha decretato come vincitore un neo cantante Mahmood, con la sua canzone “Soldi”.

Mahmood, vive in periferia di Milano ed è figlio di un migrante egiziano e mamma italiana.

Questo Sanremo ha visto un podio tutto di giovani, il secondo posto è stato di Ultimo con “I tuoi particolari”, mentre si accontentano di un terzo posto l’ormai affermatissimo gruppo italiano Il Volo con la canzone “Musica che resta”.

La vittoria di Mahmood, è stata decisa dai voti dei giornalisti presenti a Sanremo, mentre la voce del popolo aveva decretato come vincitore Ultimo, anzi il vero vincitore era all’ultimo posto per il popolo.

Questa vittoria ha scatenato tante critiche e polemiche; le critiche erano iniziate già all’ Ariston da parte del pubblico presente, quando la classifica della critica aveva decretato Loredana Bertè al quarto posto.

1538059895976.jpg-roberto_floriano

Ssc Bari un tris contro il Marsala

Torna alla vittoria la squadra biancorossa. Perde la Turris.

Dopo la mancata vittoria contro la Turris, seconda nel Girone I, la Ssc Bari torna a vincere nelle mura di casa 3-1 contro il Marsala. Con questa vittoria la squadra barese allunga di nuovo le distanze dalla Turris, che oggi ha perso contro il Messina.

Inizio vivace per la Bari, che tira più volte nello specchio della porta senza risultato però.

Poco dopo a queste azioni del Bari, il Marsala risponde con una rete di Manfrè.

Ma i biancorossi non si scoraggiano e, ci pensa Floriano a firmare la rete del pareggio.

A riaprire la partitaci pensa su rigore il capitano Ciccio Brienza, che porta il Bari in vantaggio.

Ci pensa Simeri a sigillare la vittoria, a pochi minuti del 90′.

D3X_5639

Bari: Minorenne accoltellato, movente passionale

BARI- Si continua ad indagare su quale sia con certezza il movente che ha portato ad accoltellare all’addome un giovane ragazzo e a colpirlo in testa.

Potrebbe essere passionale il movente dell’aggressione.

Forse una ragazza contesa, ma saranno le indagini a stabilire perché il minorenne, che compirà quest’anno 18 anni, sia stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo.