e480d03e07bfbc9760768333b0755fa5

Sanremo 2019: tra polemiche, attacchi e severe critiche

Un podio di giovani, vince Mahmood. Il vincitore non rispecchia il televoto da casa. Vittoria criticata.

Si è appena conclusa l’edizione 2019 di Sanremo, il festival della canzone italiana, che ha decretato come vincitore un neo cantante Mahmood, con la sua canzone “Soldi”.

Mahmood, vive in periferia di Milano ed è figlio di un migrante egiziano e mamma italiana.

Questo Sanremo ha visto un podio tutto di giovani, il secondo posto è stato di Ultimo con “I tuoi particolari”, mentre si accontentano di un terzo posto l’ormai affermatissimo gruppo italiano Il Volo con la canzone “Musica che resta”.

La vittoria di Mahmood, è stata decisa dai voti dei giornalisti presenti a Sanremo, mentre la voce del popolo aveva decretato come vincitore Ultimo, anzi il vero vincitore era all’ultimo posto per il popolo.

Questa vittoria ha scatenato tante critiche e polemiche; le critiche erano iniziate già all’ Ariston da parte del pubblico presente, quando la classifica della critica aveva decretato Loredana Bertè al quarto posto.

download

Boomdabash: “Il nostro reggae a Sanremo ha il sapore della rivalsa”

Per noi Sanremo è un grande traguardo ed ha il sapore della rivalsa dopo i tanti sacrifici fatti in 15 anni”. Biggie Bash, all’anagrafe Angelo Rogoli, frontman dei Boomdabash, non nasconde la soddisfazione per l’esordio festivaliero della band, che arriva dopo l’enorme successo avuto nella seconda parte dell’anno scorso con ‘Non ti dico no’, il brano cantato con Loredana Bertè che è stato il più trasmesso dalle radio nel 2018. “Questo sicuramente ha contribuito a farci arrivare a Sanremo con le spalle più forti”, ammette Biggie Bash .